Korana

Korana

In Croazia c’è un fiume che ha deciso di nascere in un luogo dove i superlativi si sprecano. La sorgente della Korana si trova, infatti, nel primo e più noto parco nazionale croato, quello dei Laghi di Plitvice (Plitvička jezera. L’acqua del fiume nasce nella località di Sastavci e poi si getta a rotta di collo giù per la maggiore cascata del Paese, il Veliki slap. Oltre a sgorgare dal sottosuolo in questa straordinaria località, la carsicità della Korana è testimoniata anche da altre caratteristiche. Seguendone il corso, resterete estasiati dalla sua mutevolezza: lungo i suoi 134 chilometri, sino al punto in cui affluisce nella Kupa presso la città di Karlovac, la Korana muterà d’aspetto diverse volte. Dopo la stagione delle piogge e dopo lo scioglimento delle nevi, la vedrete gonfiarsi e sporcarsi, prima di gettarsi come una furia assordante dalle cascate e lungo i canyon. D’estate, invece, quando il suo fiato si fa un po’ più corto per mancanza d’acqua, la vedrete scorrere tra le rapide del tratto a valle, oppure lasciarsi cadere indolentemente giù dalle cascate. Potrete vederla anche zigzagare placidamente per i campi creando piccoli meandri che conferiscono al suo corso quella caratteristica e nota forma serpeggiante. Poi, all’improvviso, a dispetto di tutto e di tutti, decide di nascondersi nel sottosuolo, per poi sorprenderci nuovamente più a valle e continuare a scorrere, come se niente fosse, verso la Kupa.

Questo fiume regalerà momenti di avventura, divertimento e eccitazione davvero a tutti. A grandi e piccini, ai principianti e agli appassionati più esperti, insomma a tutti quelli che decideranno di partecipare a uno dei tanti tour di rafting e/o canoismo organizzati sulle sue acque.

Ivo Biočina
Anche i rafters più esperti, avvezzi a cavalcare le acque più selvagge, amano la Korana e i suoi affluenti. Non foss’altro che per partecipare alla tradizionale “RastRaft”, tappa della Coppa europea di rafting agonistico che richiama un numero sempre maggiore di partecipanti attratti anche dal programma proposto sulle sue rive. Dopo le copiose piogge d'inizio primavera, le cascate del fiume Slunjčica che, a Rastoke, si riversa nella Korana, incantano con la loro grandiosità e mostrano la loro forza creando l'ambiente ideale per i rafters più impavidi ed esperti.

Lungo il canyon della Korana si celano tantissime cascate e cascatelle che rappresentano la scenografia ideale in cui ambientare l’avventura del rafting in gommone o canoa, con in più una moltitudine di programmi adatti a soddisfare le esigenze e i desideri di ciascuno. Sulla Korana si pagaia per alcuni tratti veramente inospitali lunghi anche oltre dieci chilometri; superando cascate e rapide in successione, la discesa per il canyon continua tra insediamenti umani abbandonati da tempo e vecchissimi mulini.

 

Per chi ha l’animo indomito e soffre di dipendenza da adrenalina, sui tratti più selvaggi e “nevrotici” del fiume si organizzano discese tra rapide e barriere tufacee partecipando alle quali l’adrenalina scorre a fiumi e l’eccitazione sale alle stelle. Durante i mesi estivi, invece, il fiume si offre ai principianti del rafting e alle famiglie con bambini. In quel periodo dell’anno, l’acqua del fiume scorre placida e, al massimo, spruzza i rafters intenti ad ammirare le immagini che abbracciano le foreste vergini del Kordun.

Zoran Jelača

Scopri la Korana per quel che è: un fiume bello e incontaminato!