La dieta mediterranea dell’Adriatico croato (costa, isole e parte dell’entroterra)

La dieta mediterranea dell’Adriatico croato (costa, isole e parte dell’entroterra)

Partite dal presupposto che il corpo non è un tempio, bensì un parco dei divertimenti! Per cui godetevela! Questa era l’opinione di uno dei più noti chef del mondo, il cui motto “No reservations” vale soprattutto quando si tratta della cucina mediterranea lungo l’Adriatico. Una cucina che potrete provare in qualsiasi altra parte del mondo, ma che non sarà mai come la cucina dell’Adriatico, il cui ingrediente segreto è sempre stato l’ambiente, dove alle mille isole di questo mare fanno eco mille diverse sensazioni gastronomiche. Decidete da soli da dove iniziare, per noi è indifferente: ogni luogo dell’Adriatico, infatti, cela un tesoro di ingredienti e cibi che si coltivano, producono e preparano ancora oggi secondo le ricette della tradizione. Le isole di Brač (Brazza) e Hvar (Lèsina), in compagnia della Spagna, dell’Italia, della Grecia e del Marocco, condividono la proprietà di quella dieta mediterranea oggi tanto decantata, dato che parte degli ingredienti e delle spezie, ma anche delle consuetudini legate alla preparazione di alcune pietanze, fanno parte del patrimonio culturale comune.

 

Ogni cibo è una storia a sé. Sia che si tratti della gregada di Hvar o della carne d’agnello dell’isola di Brač, del brodetto (o brudet), il piatto emblematico della tradizione marinara, o dei vari cibi cotti alla graticola: perché il rapporto della gente locale con le consuetudini gastronomiche legate alle pietanze tipiche è importante almeno quanto la loro consumazione. Come le ricorrenze che si celebrano in famiglia con un lauto pranzo, anche le feste o le sagre paesane, dominate dai profumi e dai sapori della cucina verace, sono occasioni uniche per violare i segreti di questa tradizione culinaria che lungo i secoli raramente è stata modificata, forse soltanto perfezionata.

 

La consumazione del cibo ha una notevole valenza sociale soprattutto per l’identità della gente di Dalmazia, dove ogni pietanza è preparata con tanta fierezza e consumata con altrettanto rispetto.

 

Uno dei pasti preferiti da grandi e piccini, tra le popolazioni che s’affacciano al Mediterraneo, è senz’altro quello spuntino che in Dalmazia si chiama marenda. Questo pasto leggero, preparato sempre con tanto amore, è adatto ad ogni momento della giornata, basta che si collochi tra i due pasti principali. Per marenda si consumano, indifferentemente, qualche sardina sotto sale immersa nell’olio d’oliva, qualche pezzetto di formaggio di capra e persino del pesce in umido. Comunque sia, tra i suoi ingredienti principali devono sempre esserci la buona compagnia e un buon bicchiere di vino, se è vero quel vecchio detto dalmata secondo cui il pesce deve nuotare in tre liquidi: nel mare, nell’olio e nel vino! Vi sfidiamo a restare insensibili al richiamo delle irresistibili delizie di questo patrimonio culturale dell’umanità!